Lavorare senza partita Iva

Lavorare a casa senza partita iva

Partita IVA per home stager: In questo articolo voglio darti alcuni suggerimenti e qualche semplice risposta ad alcuni quesiti che spesso i commercialisti non riescono a rendere perfettamente chiari ai non addetti forex libro pdf lavori.

Vuoi approfondire il regime forfettario?

Se hai davvero intenzione di aprire una partita IVA per diventare home stageril mio consiglio è quello di farti seguire da un commercialista competente e preparato. Fatta questa premessa, possiamo cominciare! La mia, ad esempio, è A questo numero fa capo tutta la situazione fiscale e contributiva della mia attività di home stager e delle altre mie attività parallele. Che tipo di partita IVA deve aprire un home stager, quindi?

Cominciamo col dire che ad ogni partita IVA è associato un codice ATECO, vale a dire un codice numerico che identifica il tipo di attività che si andrà a svolgere.

Ricevuta per prestazione occasionale: cos’è, come si fa e quali sono i limiti?

Ad esempio, un giardiniere avrà la possibilità di scaricare completamente il costo di un nuovo tagliaerba, ma non quello ad esempio di un lavorare a casa senza partita iva tapis roulant. È un ragionamento semplice, vero?

Il fatto che non esista un codice che identifichi questa attività in modo preciso comporta la necessità di una riflessione preliminare prima di aprire la partita IVA. Se invece pensi di orientarti maggiormente verso la parte grafica, anche in questo caso potresti scegliere un codice ATECO più specifico per questa attività.

Partita IVA e lavoro dipendente Per prima cosa voglio dirti che il lavoro dipendente e la partita IVA non si escludono a vicenda, ma anzi possono convivere pacificamente insieme.

opinioni sul forex

Lavorare a casa senza partita iva hai già un lavoro come dipendente, ma vuoi tentare la carriera di home stager, non è necessario fare passi affrettati. Puoi aprire la tua partita IVA per home stager e continuare a fare anche il tuo lavoro.

Come mettersi in regola senza aprire la partita IVA

Ti accorgerai subito di come la vita di un dipendente e quella di un libero professionista siano diverse. Un dipendente ha in lavorare a casa senza partita iva meno responsabilità, a meno che non sia un manager di alto livello, ha guadagni fissi e non sempre commisurati al proprio reale valore.

Come libero professionista si hanno sicuramente molte più responsabilità e meno tutele, ma allo stesso tempo i guadagni riflettono alla perfezione il proprio impegno e il proprio valore.

opzioni binarie 10 senza deposito vivere con opzioni binarie

Si è liberi di gestire il tempo e si è padroni di se stessi. Un lavoratore dipendente percepisce uno stipendio netto, dal quale vengono sottratte a monte le tasse e i contributi.

Gestire il denaro diventa quindi fondamentale per chi ha la partita IVA, per evitare di trovarsi in situazioni davvero spiacevoli.

Mettersi in proprio non è una scelta

Quando ho iniziato la mia attività di home stager, ho deciso di aprire un conto corrente dedicato solo a questo lavoro, in modo da avere ben chiari sia in flussi in entrata che quelli in uscita. Con questo piccolo espediente, sono riuscita a tenere la situazione perfettamente sotto controllo. Partita IVA: Avere una partita IVA significa convivere costantemente con la responsabilità.

Non voglio spaventarti, ma questa non è una scelta adatta a tutti ed lavorare a casa senza partita iva giusto chiarire se si è portati per intraprendere un percorso del genere oppure no.

La guida completa alla ricevuta per prestazione occasionale. Tutte le risposte alle tue domande.

Se invece sei in cerca di un lavoro più vario e stimolante, se non ti spaventa lavorare fino a tardi oppure il sabato e la domenicase hai la forza di lavorare con la febbre, se vuoi smettere di avere un capo, se vuoi essere retribuita per quello che è il tuo reale valore, allora diventare un libero professionista è la tua strada, nel bene e nel male.

In questi casi non esiste giusto o sbagliato, esistiamo semplicemente noi come persone, con le nostre necessità e i nostri sogni. Cominciamo col dire che chi apre una partita IVA ha due possibilità: Vediamo quindi nel dettaglio le due opzioni più semplici. Il regime forfettario ha alcune caratteristiche particolari: Ammettiamo quindi che un home stager fatturi Le tasse e i contributi non verranno calcolati su Cosa succede a quei 2.

articoli simili

Ci sono due possibili scenari: Il regime ordinario potrebbe essere la scelta ideale per: Ecco il mio identikit del commercialista perfetto: È importante che risolva i tuoi dubbi, non deve crearne di nuovi! La prestazione autonoma occasionale La prestazione autonoma occasionale è la scelta ideale se per te aprire la partita IVA è ancora un passo troppo rischioso. Non avrai bisogno del commercialista e potrai cominciare a muovere i primi passi in questo mondo senza rischiare nulla.

A questo proposito, ti consiglio di tenere sempre presente questo aspetto quando formuli il tuo preventivo al cliente.

netdania charts lavoro da casa a como

Se vuoi approfondire questo argomento ti invito ad entrare nella mia community dove già molte persone si scambiano tutti i giorni idee e informazioni su questa meravigliosa e articolata professione. Clicca qui e vieni a scoprire tutte le risposte alle tue domande! A presto.